Riso Flora è prodotto tramite un processo a bilancio CO2 = ZERO, dove le emissioni di gas serra da consumo energetico sono pienamente compensate dal beneficio ottenuto con la produzione di energia da fonti rinnovabili e tramite l’acquisto di crediti di carbonio certificati, grazie alla collaborazione con Rete Clima.
Sostenibilità ambientale

Sostenibilità

ambientale

Riso Flora è prodotto tramite un processo a bilancio CO2 = ZERO, dove le emissioni di gas serra da consumo energetico sono pienamente compensate dal beneficio ottenuto con la produzione di energia da fonti rinnovabili e tramite l’acquisto di crediti di carbonio certificati, grazie alla collaborazione con Rete Clima.

Flora è prodotto in stabilimenti che utilizzano energia da fonti rinnovabili, con una tecnologia che permette di ridurre sostanzialmente il consumo di acqua.

Risparmio idrico

L’acqua utilizzata viene largamente recuperata, depurata, distillata e riutilizzata.

Plastic free

Grazie al Metodo Flora che elimina il sottovuoto, le nostre confezioni sono 100% plastic free.

Cartoncino FSC®

Le confezioni di Flora sono in cartoncino certificato FSC® (Forest Stewardship Council), cioè realizzato con materie prime da foreste gestite in maniera responsabile e da altre fonti controllate, antigrasso e 100% riciclabile.

Riforestazione

Flora promuove importanti progetti di riforestazione piantando alberi per compensare le emissioni di CO2.

Sono compensate tutte le emissioni della fase di lavorazione e confezionamento del riso, ovvero le emissioni relative a tutte le attività sotto il diretto controllo operativo di Euricom: produzione e consumo di energia elettrica, consumo di gas metano, consumo di gasolio per i mezzi aziendali, emissioni fuggitive.

La compensazione delle emissioni avviene tramite strategia di sostituzione di fonti fossili con fonti rinnovabili. L’energia elettrica utilizzata da Flora è quella autoprodotta nell’impianto a biomasse di proprietà. La bioenergia a basso tenore di CO2 ceduta alla Rete porta ad evitare le emissioni che si sarebbero verificate per la produzione dello stesso quantitativo di energia da fonti convenzionali. Le emissioni residue sono compensate tramite l’acquisto di crediti di carbonio.

Le emissioni sono state determinate tramite metodologia GHG Protocol. Per l’anno 2020 le emissioni sotto il diretto controllo operativo del Gruppo Euricom ammontano a 8.292 t CO2 eq. Da tali emissioni sono state dedotte le “emissioni evitate”, in virtù della cessione alla Rete di bioenergia a basso tenore di carbonio. Con riferimento al 2020, il calcolo è stato eseguito con i seguenti parametri:

– Sono stati ceduti alla Rete elettrica nazionale 5.507.742 kWh di bioenergia.
– L’energia elettrica approvvigionata da Enel ha un fattore di emissione medio di 0,214 kg CO2 eq. /kWh (Fonte: Inventario GHG Enel 2020).
– Il fattore di emissione dell’energia elettrica autoprodotta da Flora è di 0, in quanto si tratta di energia da biomassa. Il risparmio di emissioni ammonta quindi a 5.507.742 kWh*(0,214 – 0 kg CO2 eq. /kWh) = 1.179 t CO2 eq.

Si può quindi concludere che per l’anno 2020 il bilancio fra le emissioni generate e evitate da parte del sistema Euricom è di 7.113 t di CO2 eq.

Queste emissioni sono state compensate tramite la collaborazione con Rete Clima, partecipando ad iniziative di piantumazione sul territorio e tramite l’acquisto di crediti di carbonio certificati, relativi alla produzione di energia rinnovabile. Per tutti i prodotti che escono dagli stabilimenti italiani è quindi possibile affermare che sono certificati GHG Protocol.